Chiedi un preventivo ed entra in contatto con i professionisti della tua città

Richiedi preventivo

Richiedi un preventivo

Richiedi un preventivo, presenta il tuo quesito, entra in contatto con i professionisti della tua città.
Scopri di più

Lavori di edilizia e diritto urbanistico

Il permesso di costruire è previsto dalla legislazione italiana nel Testo Unico dell'Edilizia, si esplica con l'autorizzazione amministrativa concessa dal comune sulla base della pianificazione urbanistica ed è richiesto dai soggetti legittimati a porre interventi. Alla richiesta del permesso il richiedente deve allegare il progetto rilasciato da un professionista in cui vengono descritti in maniera dettagliata gli interventi da effettuare. Norme particolari sono previste per quelle strutture soggette a particolari interessi storici, architettonici e culturali in cui è richiesto il nulla osta da parte delle autorità competenti.

Secondo il diritto urbanistico la richiesta deve essere approvata o respinta entro 30 giorni con motivazione scritta. Il permesso è obbligatorio in tre casi: costruzioni nuove, ristrutturazioni nuove e quelle urbanistiche. La domanda viene presentata allo sportello unico del comune di residenza ed entro 10 giorni viene nominato il responsabile del procedimento. Quest'ultimo deve esprimersi con un provvedimento entro 60 giorni o entro 120 se si tratta di un comune con più di cento mila abitanti. Trascorso tale termine avrà 30 giorni per presentare il provvedimento definitivo ed altri 10 qualora l'esito sia negativo ed occorra allegare la motivazione. Se l'amministrazione interessata non è quella comunale ma è la soprintendenza ai beni culturali, verrà indetta una conferenza di servizi per acquisire i pareri tenendo conto di tutti gli interessi coinvolti. Se si scoprono in seguito opere difformi alle autorizzazioni rilasciate viene ordinato al responsabile il ripristino dello stato antecedente ai lavori.

Per quanto riguarda i lavori di edilizia libera alcune attività possono essere iniziate senza il rilascio della DIA, cioè della denuncia di inizio attività che è un atto amministrativo che ha sostituito la SCIA, vale a dire la segnalazione certificata di inizio attività. Esse comprendono le attività di manutenzione ordinaria, quelle dirette all'eliminazione di barriere architettoniche, quelle ideate a soddisfare esigenze temporanee come ricerche del sottosuolo o istallazione di pannelli fotovoltaici o solari senza serbatoio. Rientrano nella manutenzione ordinaria la riparazione o rifacimento di pavimentazione, intonaci o rivestimenti esterni, di infissi, impianti igienico-sanitari o idrici, o spostamento di pareti mobili.

Alcuni lavori di manutenzione straordinaria come l'apertura di porte o finestre o lo spostamento di pareti richiedono che la dichiarazione debba contenere i dati che identificano l'impresa responsabile dei lavori. In questi casi alla richiesta dell'autorizzazione deve essere inviata una relazione tecnica dei lavori. Nel campo dell'edilizia privata se si tratta di piccoli lavori che impegnano il soggetto interessato stesso non c'è bisogno di comunicazione alle autorità del proprio comune. Anche senza la DIA devono comunque essere rispettate le leggi di settore sulla sicurezza sul lavoro e del cantiere e la tutela ambientale. L’attività di edilizia libera ricade sempre sotto la responsabilità del proprietario sia per quanto riguarda il rispetto delle leggi di settore che per quelle che riguardano la sicurezza.

Fatti assistere da un avvocato per una consulenza in materia di Lavori di edilizia e diritto urbanistico, contatta un avvocato specializzato.

424 avvocati che offrono il servizio di Edilizia, Urbanistica

Miriam Odorizzi

Avvocato
Via calepina - Trentino (Trento)

"Sono una giovane avvocatessa del foro di Trento. Lavoro in uno studio che svolge prevalentemente consulenza e assistenza (giudiziale e stragiudiziale) in materia di diritto del lavoro, diritto amminis..."

Avvocato Laura Cervellati

Avvocato
Strada maggiore - Città Metropolitana di Bologna (Bologna)

"Lo studio dell'Avv. Laura Cervellati si rivolge a privati ed aziende per assistenza giudiziale e stragiudiziale. L'avv Laura Cervellati si occupa di diritto immobiliare ed edilizia, diritto di famigl..."

Avv. Andrea Accamo

Avvocato
Via sant'agostino, 4 - Provincia di Cuneo (Mondovì)

"Lo Studio Legale Andrea Accamo opera in ambito stragiudiziale e giudiziale nei principali settori del diritto civile, mettendo al servizio dei propri clienti l’esperienza e la competenza maturata negl..."

Studio Legale Avv. Vincenza Romagnuolo

Avvocato
Via barletta, 3 - Provincia di Foggia (Foggia)

"L'Avv. Vincenza Romagnuolo si e' laureata alla Facoltà di Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Foggia in data 14/07/2009. Attualmente iscritta all'Albo Ordinario degli Avvocati di Foggi..."

Omar Massimo Hegazi

Avvocato
Via daniele piccinini - Provincia di Bergamo (Bergamo)

"L'avvocato Omar Massimo Hegazi si occupa di diritto penale, diritto penale minorile, diritto penale societario, diritto dell’immigrazione, diritto civile con riferimento a recupero del credito, risarc..."

Preventivo?!

Ricevi subito una proposta personalizzata dai professionisti che operano nella tua città!

Richiedi Preventivo
Altri 419 avvocati:

QuiAvvocato.com

QuiAvvocato.com è un motore di ricerca per trovare in modo facile e immediato Avvocati, Civilisti, Penalisti, Consulenti Legali e del Lavoro nella tua zona e in base all'area di competenza che stai cercando.
Per trovare da subito una consuleza legale comincia da qui.